CLICCA SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRLE Chi siamo Dove Siamo Contatto Servizi I Nostri Mezzi Proposte di vendita Link Utili Normative Preventivi Termocamini Uno dei metodi usati per riscaldare gli ambienti fin dall’antichità è il camino: bruciare legna che irradi calore. Il camino ha lo svantaggio di riscaldare maggiormente l’ambiente in cui si trova ed ha un’efficienza assai bassa: è necessario bruciare parecchi metri cubi di legna per mantenere una temperatura gradevole. La tecnologia però è corsa in nostro aiuto. Il termocamino nasce con lo scopo di risolvere il problema: il calore della fiamma in un termocamino non viene irradiato verso l’esterno ma viene sfruttato per riscaldare aria o acqua. I termocamini ad aria espellono aria riscaldata da bocchettoni che possono raggiungere tutte le stanze della casa. Di solito l’efficienza è relativamente bassa e presentano l’inconveniente di annerire, con l’andar del tempo, i muri interni della casa. I termocamini ad acqua, invece, possono riscaldare sia l’acqua sanitaria (doccia e rubinetti) che quella per il riscaldamento, grazie al collegamento diretto all'impianto di riscaldamento con radiatori, termoconvettori o a tubi radianti. Essi sono in grado di portare l'acqua nella caldaia a temperature elevate e in tempi molto brevi. I termocamini offrono la possibilità di essere rivestiti, integrandosi perfettamente con lo stile della casa. Possono essere usati per cucinare, usando per esempio il classico girarrosto spesso pre-installato. Ne esistono di varie dimensioni e potenze per ogni esigenza. Il termocamino è un metodo abbastanza ecologico per riscaldarsi, dato che restituisce all'atmosfera solo l'anidride carbonica assorbita dalla crescita delle piante da cui proviene il legno, e sicuramente è uno dei pochi oggetti che oltre ad arredare "fa compagnia Idraulica F.lli Gatti snc Impianti Tecnologici ,Pannelli Solari , Riscaldamento a Pavimento , Canne Fumarie Videoispezioni via Brolo 36  25075 Muratello di Nave Tel  Fax 0303581387 p.iva 03379210176 C.C.I.A.A di Brescia n° 127773  Home Page Come funziona il termo camino? Innanzitutto dobbiamo dividere i termocamini in due grandi categorie di funzionamento, ad aria e ad acqua. Esistono comunque termocamini combinati che riescono a riscaldare sia l’aria che l’acqua. Il combustibile utilizzato per produrre calore viene momentaneamente trascurato. Nella figura sottostante l’acqua nel circuito è la figura A che viene riscaldata mediante uno scambiatore di calore, ovvero il calore viene rilasciato da una parte e acquisito dall’altra, più precisamente dall’acqua. La parete del termo camino è solitamente in ghisa (intercapedine) e garantisce buone temperature di riscaldamento e mantenimento del calore. Se il termo camino è a pellet o, più in generale a biocombustibile, sarà presente anche il serbatoio ed un motorino elettrico per poter dosare il combustibile nella camera di combustione. Il termo camino all’acquisto si presente spoglio da rivestimento come nell’immagine sottostante. In molti camini l’acqua passa anche dietro l’intercapedine aumentando la resa, le nuove tecnologie e soluzioni permettono più passaggi dei fumi all’interno della camera di combustione garantendo più resa termica arrivando anche all’85%. Si parla quindi termocamini sempre più efficienti, con risparmio di legna o pellet, con combustioni sempre più ecologiche e con rese in grado di riscaldare tutta la casa. L’installazione del termocamino è piuttosto semplice e non comporta moti vincoli, il camino necessita di una canna fumaria, di un tubo di passaggio dell’acqua e di un basamento su cui poi si andrà a rivestire la struttura. Il rivestimento del termocamino è spesso la cosa più importante per chi guarda solo ed esclusivamente all’estetica e per questo rimandiamo alla sezione dedicata ai rivestimenti.